Ricerca Avviata

Presentazione

L’odierno edificio venne costruito negli anni dal 1910 al 1915 sul luogo dove fino alla fine dell’800 sorgeva il mercato dei commestibili dei Vergini, proprio con l’obiettivo di riunire in un’unica struttura le diverse scuole presenti sul territorio, ma ubicate in abitazioni private. Il fabbricato fa parte, dunque, di un gruppo di immobili costruiti ex novo a Napoli fra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900 per soddisfare l’esigenza di strutture scolastiche adeguate. È l’anno scolastico 1924-25 a vedere ufficialmente l’utilizzo del nuovo edificio, sin dall’inizio intitolato ad Andrea Angiulli, come testimonia il ritrovamento di un registro degli esami in cui per la prima volta compare la dicitura “Andrea Angiulli, piazza Mario Pagano”.  

Il 17° C.D. "Angiulli" si trova nel quartiere Sanità-Borgo dei Vergini, in prossimità del centro cittadino e del servizio di metropolitana di p.zza Cavour. Gli attori del processo di apprendimento offerto dalla nostra istituzione scolastica provengono da un contesto socio-economico di livello medio-basso.  Nell'anno scolastico 2023/24 il 33% della popolazione scolastica è formata da alunni con cittadinanza non italiana, omogeneamente distribuiti all'interno delle classi e il trend è in aumento. Da ciò deriva che la scuola è chiamata a fungere da collante tra istruzione-educazione-cultura e gli svantaggi dovuti all'esclusione dalla vita sociale che gli alunni vivono. Buona parte della popolazione studentesca continua a presentare situazioni di bisogni educativi speciali, di disturbi specifici dell'apprendimento e di disabilità seguiti dall'Asl di competenza. A sostegno della scuola intervengono cooperative sociali, A.S.L., assistenti sociali, consultori, parrocchie, associazioni culturali e sportive, educative territoriali.

L'Istituto accoglie nella sede centrale alunni di scuola primaria e dell'infanzia e nel plesso ospedaliero, presso il I Policlinico - Università L. Vanvitelli, alunni in DH e in ricovero.

La Giunta Regionale con la delibera n. 816 del 29/12/2023 avente come oggetto "Dimensionamento della rete scolastica e programmazione dell'offerta formativa anno scolastico 2024/2025" ha consentito alla la scuola di diventare Istituto Comprensivo istituendo quindi sezioni di scuola secondaria di I grado permettendo ai propri alunni di proseguire il proprio percorso formativo all'interno dell'istituto.