Il primo maggio

Il primo maggio è la festa dei lavoratori. 

Voi, bambini, la conoscete dal momento che, se non cade in un giorno festivo, non si va a scuola e gli adulti non vanno a lavorare. Perché? Perché il primo maggio è la festa dei diritti conquistati in ambito lavorativo. 
Conquista avvenuta attraverso lotte difficili e lunghe. Ma non dobbiamo pensare che questi diritti siano validi per sempre: i diritti conquistati si possono perdere. Né dobbiamo pensare che questi stessi diritti siano validi per tutti: ci sono delle categorie di lavoratori a cui determinati diritti sono ancora negati. Anche riflettere su questo deve servire tale festività. Inoltre, bisogna che voi capiate una cosa molto importante per il vostro futuro: il lavoro è un diritto di ogni uomo e di ogni donna, esattamente come l’istruzione a cui voi già accedete. È un diritto che in Italia è sancito anche dalla Costituzione, che ha stabilito che la nostra Repubblica si basa sul lavoro. 

Leggi il nostro libro digitale o scaricalo utilizzando il programma Adobe Digital Editions 4.5